entra in calciomarket
entra in calcionews
EnglishItaliano
News View
STORIA 2
March 11, 2020

IL CALCIO E' UGUALE PER TUTTI

SCRITTA COSI' LA FRASE PUO' ESSERE INTERPRETATA IN MILLE MODI 

MA A MIO GIUDIZIO CALZA A PENNELLO. IL CALCIO E' VERAMENTE UN GIOCO DEMOCRATICO. A NESSUNO E' PRECLUSO GIOCARE A CALCIO. S'IMPARANO LE REGOLE E POI INCOMINCIA IL DIVERTIMENTO. E' UNO SPORT DI SQUADRA MA BASTA UN PALLONE E UNO PUO' GIOCARE BENISSIMO DA SOLO.  NESSUNO RIMANE FUORI, BASTA FARE 2 SQUADRE. 1 CONTRO 1 2-2 3-3 E AVANTI COSI' QUANDO IL CAMPO DIVENTA PICCOLO SI ALLUNGA, SI GIOCA CON LE PORTE PICCOLE O GRANDI COME MEGLIO SI PREFERISCE. PARTITA O PARTITELLA NON IMPORTA SI CORRE E SI CERCA DI FARE GOL. SI GIOCA SEMPRE, TUTTI I GIORNI DELLA SETTIMANA. S'INCOMINCIA PER GIOCO MA POI IL GIOCO SI FA SERIO. QUANDO VINCI SEI CONTENTO CHI PERDE INVECE NON LA PRENDE BENE MA UNA VOLTA FINITO DI GIOCARE AMICI COME PRIMA E APPUNTAMENTO AL GIORNO DOPO. PASSA TUTTO, SI DIMENTICA TUTTO, QUANTI GOL HAI FATTO QUANTO HAI CORSO, I CALCI CHE HAI PRESO,  LO SFORZO E L'IMPEGNO CHE CI HAI MESSO, LA FATICA E IL SUDORE CHE TI E' COSTATO MA ALLA FINE ANCHE SE HAI PERSO SEI CONTENTO PERCHE' HAI GIOCATO CON I TUOI AMICI E TI SEI DIVERTITO.