entra in calciomarket
entra in calcionews
EnglishItaliano
News View
IL CALCIO COME MESSAGGIO DI PACE DI SOLIDARIETA' DI FRATELLANZA
March 28, 2019

 LA MIA VOCE 

Viaggio di ordinaria … follia. Mi scuso con chi leggendo questa missiva si sentira' offeso e colpito

nel proprio ego Il silenzio degli innocenti. Non sicuramente il mio.

Domenica ore 8.45 appuntamento ingresso autostradale fiorenzuola .Gia' una divergenza sull'orario di partenza, fissato mezz'ora dopo ma con insistenza ho convinto di anticipare l'orario per evitare contrattempi e imprevisti nel tragitto Da parma mezz'ora prima partiva il direttore Gabriele Maio. Destinazione Torino. Vinovo per l'esattezza. A mezzogiorno si gioca la partita di campionato categoria under 17 Juventus – Parma . Due ore circa la durata del viaggio. Le sensazioni sono quelle di uno scolaretto che deve partire per una gita quelle gite scolastiche che poi ricorderai a lungo Un po' di agitazione e' normale per un emotivo come me. Tragitto che fila liscio come l'olio e con largo anticipo si giunge a destinazione. Vinovo quartier generale della signora del calcio italiano. Per nobili origini e' la regina del calcio italiano. Per esperienza so che all'ingresso bisogna espletare delle formalita' e la trafila per entrare richiede un po' di tempo. Con la macchina siamo fermi davanti al cancello scende il direttore e il colloquio e' breve e il cancello incomincia a scorrere .

Sono dentro. C'e' un'atmosfera di serentita' e di tranquillita' se non fosse per l'attenta vigilanza delle guardie all'interno del centro che sorvegliano attentamente l'interno della struttura. Parcheggiamo nel parcheggio indicato all'ingresso, proprio davanti a una grande pietra. C'e' incastonato un mosaico che raffigura due ragazzi che si abbracciano, che per immane tragedia sono annegati dentro a un laghetto artificiale forse proprio in quel punto. ieri il campionato di serie A ricordava Davide Aztori, due storie che toccano nel profondo un destino terribile inspiegabile triste. Mi commuovo e mi chiedo come sia possibile oggi che davanti a tragedie cosi' grandi, non bastano e non servono a far capire che niente di piu' disumano al mondo e' non saper distinguere la differenza tra la vita e la morte Fermatevi davanti a un ceppo sulla strada a una pietra commemorativa e, forse si riuscira' a riflettere con piu' coscienza e consapevolezza dei fatti e dei comportamenti che irresponsabilmente accadono realmente e non per tragica fatalita' ma per un'ottuso convincimento che le promesse vanno mantenute e la parola data va rispettata. Si puo' dimenticare tutto nella vita non una morte finche' sei in vita. Il resto non m'interessa.... il resto non conta convinto di aver fatto la scelta giusta per il bene di tutti o quasi tutti ma la maggioranza vince ma non la vita la vita si perde ma la democrazia governera' fino a quando sara' la maggioranza a vincere. Oggi  e' stato un giorno importantissimo per continuare e credere che non sempre chi comanda e dalla parte del giusto e chi insegna e' piu' bravo di chi prende lezioni. Ma grazie al cielo la vita continua e non devo vincere devo essere solo a posto con la mia coscienza e non essere giudicato da persone che per me non sono nessuno calcisticamente e non. Buon calciosocial