entra in calciomarket
entra in calcionews
EnglishItaliano
News View
LA PARTITA VISTA DA VICINO: INTER - MILAN 2 - 1 ALLIEVI NAZIONALI
November 10, 2014

PARTITA SPETTACOLARE AGONISTICAMENTE COMBATTUTA. TRE RIGORI, DUE SBAGLIATI UNO REALIZZATO. DUE ESPULSI NEL PRIMO TEMPO SPINELLI DEL MILAN. NEL SECONDO TEMPO OPOKU DELL'INTER.

INTER 2 - MILAN 1 E' IL RISULTATO FINALE DEL DERBY ALLIEVI NAZIONALI GIOCATO A INTERELLO. SI DEVE PARTIRE DA QUESTO RISULTATO PER FARE UN'ANALISI DI QUESTO AVVINCENTE DERBY DI MILANO CATEGORIA ALLIEVI NAZIONALI. I DERBY DEGLI ALLIEVI HANNO SEMPRE UN'IMPORTANZA RILEVANTE PER LE RISPETTIVE SOCIETA' PERCHE' RAPPRESENTANO OGGI PIU' CHE IN PASSATO IL LAVORO DEL SETTORE GIOVANILE IN PROSPETTIVA FUTURA. PREMETTO CHE L'ANNATA 98 DEL MILAN E' SENZA DUBBIO IL GRUPPO MIGLIORE CHE IL PANORAMA CALCISTICO NAZIONALE PUO' VANTARE NEL SETTORE GIOVANILE. L'INTER HA STRADOMINATO L'ANNO SCORSO GLI ALLIEVI NAZIONALI CONQUISTANDO LO SCUDETTO CON L'ANNATA 97. IERI IL MILAN PUO' RECRIMINARE LE ASSENZE IMPORTANTI CHE PER DIVERSI MOTIVI HANNO GIOCOFORZA DISERTATO IL DERBY.  DUE NOMI SU TUTTI, LA FERRARA E LOCATELLI IL PRIMO SQUALIFICATO E IL SECONDO TITOLARE NELLA PRIMAVERA INSIEME A MASTOUR. A MIO PARERE ANCHE UNA SCELTA NON AZZECCATA DELL'ALLENATORE MONGUZZI, CHE HA TENUTO IN PANCHINA IL GIGANTE ALTARE CHE QUANDO SI E' TROVATO IN INFERIORITA' NUMERICA  L'HA BUTTATO NELLA MISCHIA E ALLA FINE E' STATO TRA I GIOCATORI PIU' APPLAUDITI E INCITATI DAL PUBBLICO. DALLA SPONDA NERAZZURRA CAUET CHE A DIFFERENZA DELL'ANNO SCORSO E' IN TESTA ALLA CLASSIFICA HA DISEGNATO LA SUA SQUADRA CON LO SCHIERAMENTO INIZIALE CARATTERISTICO E CON IL SUO MODULO PREFERITO. PARTITA SUBITO IN AVVIO CON UNA PARTENZA VELOCE DI ENTRAMBE LE SQUADRE CON PRESSING A TUTTO CAMPO SUI PORTATORI DI PALLA. L'INTER SI PORTA IN VANTAGGIO PER UN'ATTERRAMENTO IN AREA DI SPINELLI AI DANNI DI OPOKU. LA DECISIONE DELL'ARBITRO E' DISCUTIBILE MA L'ARBITRO DECIDE CHE E' RIGORE. OPOKU PIAZZA UN DESTRO INTERNO RASOTERRA IN DIAGONALE IMPARABILE SULLA DESTRA DI DONNARUMMA. GRANDE REAZIONE DEL MILAN CHE AGGUANTA IL PARI CON IL BOMBER CUTRONE CHE SCARAVENTA UN PALLONE DI PIATTO ALL'INCROCIO DEI PALI SU SUGGERIMENTO DI AGNERO DALLA SINISTRA CON UN BELL'ASSIST PER L'ACCORRENTE CUTRONE.

ALTRO EPISODIO NEGATIVO PER IL MILAN. A CENTROCAMPO UN INTERVENTO DURISSIMO DI SPINELLI SUL N. 10 PISCOPO LASCIA IL MILAN IN 10 UOMINI. L'ARBITRO ESTRAE IL CARTELLINO ROSSO E MANDA IL GIOCATORE DEL MILAN SOTTO LA DOCCIA. IL MILAN CON UN UOMO IN MENO TIENE BENE IL CAMPO E COSTRINGE L'INTER A SUBIRE UNA SUPREMAZIA TERRITORIALE E A CHIUDERSI IN DIFESA. L'OCCASIONE PIU' GHIOTTA DEL MILAN ARRIVA A META' DEL SECONDO TEMPO, QUANDO AGNERO SUPERA IL SUO DIRETTO AVVERSARIO CHE LO ATTERRA E PER L'ARBITRO E' RIGORE. L'ARBITRO IN QUESTO CASO HA USATO LO STESSO METRO DI GIUDIZIO IN OCCASIONE DEL RIGORE DATO ALL'INTER. I DUE FALLI SONO MOLTO SIMILI NELLA DINAMICA. LO STESSO AGNERO S'INCARICA DELL'ESECUZIONE CALCIANDO MALAMENTE INDIRIZZANDO LA PALLA FUORI DALLO SPECCHIO DELLA PORTA. GRANDE DELUSIONE NEI SUPPORTERS MILANISTI PER GLI EPISODI SFAVOREVOLI CHE SI STAVANO VERIFICANDO IN CAMPO. SCAMPATO IL PERICOLO CAUET CAPISCE CHE E' ARRIVATO IL MOMENTO DI INSERIRE DUE ATTACCANTI E SFRUTTARE LA MAGGIOR FRESCHEZZA ATLETICA DELLA SQUADRA. FUORI ANTONINI E PISCOPO E DENTRO BAKAYOKO E SMEKAL ED E' LA MOSSA VINCENTE. DUE ATTACCANTI CHE SANNO SFRUTTARE GLI AMPI SPAZI NELLA RETROVIA ROSSONERA GIA' CHIAMATA AD UN DURO LAVORO PER L'INFERIORITA' NUMERICA. DA UN'AFFONDO DI BAKAIOKO DENTRO L'AREA SULLA DESTRA LASCIA PARTIRE UN POTENTISSIMO TIRO CHE DONNARUMMA RIESCE A RESPINGERE, SULLA RESPINTA IL TERZINO ZANETTI SI TROVA LA PALLA SUL PIEDE PER LA BOTTA SICURA. E' IL 2 A 1 E SEMBRA LA RESA DEL MILAN. ANCORA BAYAKOKO IN AREA SUPERA IUDICA CHE LO TRATTIENE. PER L'ARBITRO E' RIGORE. S'INCARICA DEL TIRO CARRARO. IL SUO TIRO DI SINISTRO RASOTERRA SULLA SINISTRA DI DONNARUMMA CHE SI ALLUNGA E PARA IN DUE TEMPI LA CONCLUSIONE. SUBITO DOPO L'INTER PERDE OPOKU PER ESPULSIONE, REO DI ESSERE ENTRATO CON DUE PIEDI  SULL'ACCORRENTE ZANELLATO. 10 CONTRO DIECI E IL MILAN TENTA UN ASSALTO DISPERATO IN CERCA DEL PAREGGIO. DALLA SINISTRA MODIC METTE UN PALLONE RASOTERRA IN AREA CHE CUTRONE NON CORREGGE BENE IN PORTA E UN DIFENSORE DELL'INTER ALLONTANA LA MINACCIA. FISCHIO FINALE E IL DERBY SI CHIUDE CON LA VITTORIA E I FESTEGGIAMENTI DEI GIOCATORI E DEI SOSTENITORI DELL'INTER