entra in calciomarket
entra in calcionews
EnglishItaliano
Post del Blog
51° TORNEO DELLE REGIONI CATEGORIA CALCIO A 5: SICILIA CAMPIONE
10 Aprile, 201210 Aprile, 2012 Lascia un commento0 commenti 51° TORNEO DELLE REGIONI 2012
blog_6371.png

Il team di mister Corsino supera in finale la Campania


SICILIA - CAMPANIA 5-2

MARCATORI De Crescenzo (C ) (aut.) 9'pt, Petriglieri (S) 16'pt, Coppola ( C ) 17'pt, Petriglieri (S) 18'pt, 3'st Viglianisi (S), Russo 18'st ( C ) (rig.), Rizzo (S) 19'st
SICILIA Massari, Palazzolo, Sirone, Scuderi, Ragusa, Viglianisi, Mosca, Failla, Rizzo, Petriglieri, Caracolici, Riccobene ALLENATORE Corsino
CAMPANIA Costigliola, Calabrese, Romano, Pelliccia, Di Iorio, De Angelis, Fucile, Coppola, Russo, De Crescenzo, Cerrone, Damiani ALLENATORE Tarcinale
ARBITRO Gravina di Venosa, Traficante di Venosa (Cronometrista Labanca di Potenza)
NOTE espulsi Cerrone (C ), De Crescenzo ( C ). Ammoniti: Failla (S), Romano (C)

POLICORO- La Sicilia conquista la 51^ edizione del Torneo delle Regioni battendo con un netto 5-2 la Campania dopo una partita bella, tirata e certi tratti anche spigolosa. Una finalissima degna di queste due squadre che hanno onorato il torneo fino in fondo. La Sicilia si presenta all'appuntamento con un curriculum di tutto rispetto con ben cinque finali su sei vinte prima dell'appuntamento contro la Campania che dal canto suo è alla sua sesta finale l'ultima delle quali vinta nel 2002. Un'altra curiosità statistica, rappresenta il fatto che i siciliani sono l'attacco più forte de torneo con 48 gol e con il capocannoniere con 17 reti sulle 48 totali realizzate dai giallorossi mentre per i campani si presentano all'ultimo atto con la miglior difesa con solamente 6 reti al passivo. I ragazzi isolani del tecnico. Partita molto tattica nelle prime fasi di gioco con entrambi i quintetti che badano a non concedere spazi vista l'elevata posta in palio. La prima occasione del match capita sui piedi di Petriglieri al 2' quando il numero dieci siciliano viene favorito da un rimpallo e si ritrova a tu per tu con Costigliola che riesce a respingere la conclusione del pivot giallorosso. La partita spigolosa a tratti, stenta a decollare anche perchè si gioca parecchio sul fisico e numerosi sono i corpo a corpo sul terreno del Palaercole. La Sicilia attacca maggiormente e al 9' sfiora il vantaggio con una occasione clamorosa quando Failla da pochi passi calcia a rete cogliendo il palo, poi sul proseguimento dell'azione Petriglieri impegna severamente Costigliola. Un minuto più tardi la Sicila passa in vantaggio (9') grazie ad un autogol di De Crescenzo che devia nella propria porta una conclusione di Petriglieri. La Campania, nonostante lo svantaggio non si perde d'animo e comincia a spingere in avanti ed è lo stesso De Crescenzo che dal centrosinistra spara una botta che va a sbattere contro il palo della porta difesa da Massari. Sul capovolgimento di fronte poi Rizzo si presenta a tu per tu con Costigliola, ma è costretto ad allargarsi per la conclusione che termina sul fondo. Nei minuti finali della prima frazione la Sicilia cerca di congelare un po' la gara abbassando i ritmi cercando soprattutto la circolazione di palla tentando di far uscire la Campania per poi colpire in contropiede. E proprio in occasione di uno di questi, i ragazzi di mister Corsino trovano il raddoppio al 16' quando Petriglieri sfrutta nel migliore dei modi un rimpallo a pochi metri dalla porta e con Costigliola fuori dai pali appoggia la palla in rete per il 2-0. La Campania però non è formazione da mollare e al 17' accorcia le distanze. Coppola dopo una penetrazione centrale di De Crescenzo, che va via a due avversari portiere compreso, appoggia la sfera a porta sguarnita, 2-1. La Sicilia nel finale di prima frazione allunga con Petriglieri (18') che appostato sul secondo palo in spaccata mette dentro un assist di Failla. Al 18' si rivede la Campania in avanti con Cerrone che controlla un pallone dal limite dell'area e spara, la palla scheggia la traversa della porta di Massari. Nella ripresa, la Campania cerca di alzare i ritmi e va al 2' alla conclusione con De Crescenzo che costringe Massari alla deviazione in angolo. La Sicilia sfrutta a dovere gli spazi concessi dai campani e al 3' Viglianisi dopo una sgroppata sulla fascia di Mosca si fa trovare pronto sul secondo palo e appoggia in fondo al sacco per il gol del 4-1. Gol convalidato nonostante le proteste campane secondo cui l'azione sarebbe stato viziato da un presunto fallo non ravvisato dal direttore di gara. Dopo questo episodio la partita si innervosisce e ne fa le spese Cerrone che per qualche frase irriguardosa nei confronti di uno dei due arbitri si vede sventolare sotto il naso il cartellino rosso. Nonostante il passivo abbastanza pesante, la Campania non demorde e prova a riaprire la partita al 15' con De Angelis che impegna Massari. I ragazzi di Tarcinale son carichi di falli e sul capovolgimento di fronte un fallo di De Angelis su Petriglieri procura un tiro libero che però viene fallito dallo stesso Petriglieri che si vede respingere per due volte la conclusione da Costigliola. Abile a neutralizzare anche il tentativo di tap-in dello stesso numero dieci siculo dopo la prima respinta sulla prima battuta. Ormai l'impresa è disperata per i ragazzi di Tarcinale che mettono in campo tanta grinta e giocano come portiere di movimento. Al 18' gli azzurri beneficiano di un calcio di rigore trasformato da Russo che batte potente sotto la traversa e accorcia e distanze, 4-2. All'ultimo minuto poi il capocannoniere del torneo, mette in rete con una bella voléé da dentro l'area per il gol del 5-2. La sirena fa esplodere la gioia siciliana che conquistano il sesto titolo di Campione d'Italia.

Allegati

Social Bookmarking
Descrizione
Moderatore

Posts: 28
Commenti 0
Tags
1 calciatori (1)