entra in calciomarket
entra in calcionews
EnglishItaliano
Post del Blog
51° TORNEO DELLE REGIONI: LAZIO CAMPIONE ALLIEVI
10 Aprile, 201210 Aprile, 2012 Lascia un commento0 commenti 51° TORNEO DELLE REGIONI 2012
blog_6368.png

La formazione di Giannichedda supera una valorosa Toscana

 

TOSCANA-LAZIO 1-2

MARCATORI Crocchianti 31'pt (L), Pecchioli 3'st rig (T), Attili 17'st (L)
TOSCANA Trezza; Barretta, Cianferoni, Fallani, Cecchi (35'st Davitti); Lucchesi, Filippelli (28'st Mare), Massai (40'st Pelli), Bonforte (22'st Geuye); Parigi (38'st Giordano), Pecchioli PANCHINA Sannino, Mare, Minonne, Santoro ALLENATORE Bartalucci
LAZIO De Brasi; Crocchianti, Giura, Rausa, Rossi; Biagiotti, Zoppis, Bensaja; Attili, Bendia (20'st Franza), Scippa (12'st Tonei) PANCHINA Matera, Cozzolino, Della Vecchia, De Santis, Greco, Grisolia, Perelli ALLENATORE Giannichedda
ARBITRO Nappo di Moliterno ASSISTENTI Aliano di Venosa e Vicinodi Moliterno
NOTE Ammoniti Biagiotti, Filippelli, De Brasi Angoli 3-2 Rec. 1'pt - 4'st

POLICORO - Giuliano Giannichedda guida gli Allievi del Lazio all'alloro nazionale, al termine di una finale giocata sul filo della tensione contro una Toscana mai doma, che ha sfiorato il gol per i supplementari proprio all'ultimo secondo. Vince il Torneo la squadra che nel corso di questi dieci giorni si è dimostrata senza dubbio migliore, subendo il primo gol, per altro su rigore, proprio nell'atto conclusivo del Rocco Periello. Vince un tecnico giovane alla sua prima esperienza, vince un gruppo unito e compatto fino alla fine, composto anche da due classe '96, non cosa da poco. Il Lazio si schiera con il classico modulo. L'alternanza dei portieri viene rispettata anche nell'ultimo atto e tra i pali va De Brasi con la coppia tutta '96 centrale formata da Crocchianti e Giura, per via dell'assenza di Perelli. Sugli esterni confermatissimi Rossi e Rausa. Biagiotti è il vertice basso del centrocampo alle spalle di Zoppis, Biagiotti e Bensaja. Davanti Attili, Bendia e Scippa. La Toscana risponde con un 4-1-3-2. In porta c'è Trezza, difeso da Barretta, Cianferoni, Cecchi e Fallani. Davanti la difesa c'è Filippelli che organizza e disfa dietro le spalle di Lucchesi, Massai, Bonforte. In attacco il duo Parigi-Pecchioli. La prima occasione del match arriva con una conclusione dalla distanza di Biagiotti che Trezza respinge di piede (13'). Successivamente è il turno di Scippa ad impensierire i pali toscani, ma l'occasione, al 18' sfuma. Gli uomini di Bartalucci appaiono ben disposti in campo e provano a pungere con delle azioni sulle fasce, dalle quali non nasce però nulla di molto pericoloso. Dopo un fase statica, in cui i biancorossi si fanno preferire, arriva il vantaggio della formazione laziale: Biagiotti si incarica di un calcio di punizione dalla lunga distanza che, favorito da una folata di vento, centra la traversa. Trezza a quel punto ha perso la posizione ed è dunque facile per Crocchianti in scivolata riuscire a depositare la palla in fondo al sacco. La risposta toscana arriva quasi immediata (33') con un tiro di Parigi dal limite dell'area, dopo l'assistenza di Lucchesi: palla sopra la traversa. I toscani superano bene il momento dello svantaggio e, con una manovra ben organizzata cercano di schiacciare il Lazio nella propria metà campo, ma i movimenti difensivi orchestrati da Giannichedda permettono di reggere l'urto fino allla fine della prima frazione di gioco che si conclude con un minuto dei extra time decretato dal fin qui positivo Nappo di Moliterno. Dagli spogliatoi i due tecnici fanno uscire nuovamente i protagonisti dei primi quaranta minuti. Toscana che agisce ancora sulle fasce laterali e con un traversone trova il controllo con la mano di Rossi in area. Nappo fischia senza indugi il calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Pecchioli che al 3' fa 1-1. La risposta del Lazio arriva con un altro calcio piazzato. Biagiotti dalla destra pesca Attili in area che prova la girata volante, ma destina sul fondo (5'). L'asse tra il centrocampista e la punta si ripete all'8' con un lancio del primo per il secondo che di testa riesce solo a spizzare, trovando la presa di Trezza. Giannichedda cambia, al 12' fuori Scippa per Tonei, per cercare più peso nel reparto avanzato. E' però un calcio piazzato a far cambiare il corso della gara ancora una volta. Biagiotti dalla destra calcia una punizione in area che Attili, con un tocco, probabilmente con il braccio, non visto dall'arbitro, mette dentro. 2-1 tra le proteste dei toscani in campo ed in tribuna. Passato in vantaggio, Giannichedda muove di nuovo le carte, togliendo una punta, Bendia, inserendo un centrocampista, Franza. La mossa sembra portare i frutti sperati. La Toscana infatti ha difficoltà nel rendersi pericolosa e si affaccia soltanto con un sinistro abbastanza fiacco di Massai dai 20 metri che si perde sul fondo, che anticipa di 3' la scorribanda palla al piede di Tonei, con un tiro in corsa che finisce alto. Bartalucci tenta il tutto per tutto a 5' dalla fine, inserendo Davitti per Cecchi (difensore) e al 38' getta nella mischia anche Giordano per Parigi. L'occasione per pareggiare arriva però solo al 41' con una punizione di Cianferoni che De Brasi manda in corner volando, mentre è ancor più clamoroso quanto accade all'ultimo istante quando su un cross di Pecchioli dalla destra, Davitti solo davanti alla porta sguarnita manca completamente l'impatto col pallone di testa. Ultima azione di una finale non bellissima che porta il Lazio sul tetto d'Italia. Giannichedda ha compiuto l'impresa, portando i suoi Allievi alla conquista del tricolore. Una vittoria ampiamente meritata sul campo, per come i ragazzi del Lazio hanno affrontato ogni singola gara, per come gli avversari sono stati annichiliti passo dopo passo.

Social Bookmarking
Descrizione
Moderatore

Posts: 28
Commenti 0
Tags
1 calciatori (1)