entra in calciomarket
entra in calcionews
EnglishItaliano
Post del Blog
51° TORNEO DELLE REGIONI: Umbria campione Juniores
10 Aprile, 201210 Aprile, 2012 Lascia un commento0 commenti 51° TORNEO DELLE REGIONI 2012
blog_6367.png

Umbria campione d'Italia

Dopo 15 anni la selezione umbra si cuce lo scudetto sul petto. Lombardia ko

 

UMBRIA-LOMBARDIA 2-1

MARCATORI Torrisi 12'pt (L), Kola 46'pt rig. e 1'st rig. (U)

UMBRIA Marinacci; Popica (31'st Giorgioni), Galli, Nonni, Di Meo; Piantoni, Avellini (4'st Pastecchia), Calcagni, Mariani; Kola (41'st Agouni), Russo (48'pt Tardetti). PANCHINA Minculini, Mengoni, Morbidini. ALLENATORE Mancini
LOMBARDIA Gherardi; Lanini (30'st Trovesi), Scarcella, Torrisi, Casnici Pereira (11'st Broli); Franchi (19' Tallarita), Corrente, Boschiroli, Perucchini (5'st Patelli); Ferrè, Procopio. PANCHINA Cancarini, Abati, Bruni, Lazzarini, Panin. ALLENATORE Milanesi
ARBITRO Di Roberto di Nocera Inferiore
ASSISTENTI Lauria e Cantiani di Potenza
NOTE Rec. 4'pt, 5'st. Ammoniti Casnici Pereira, Torrisi, Avellini, Popica, Russo, Corrente. Espulso Torrisi (L) al 39'st per gioco violento, Corrente al 48'st per gioco violento. Rigore. Fallito da Casnici Pereira (L) al 9'st.
Angoli 6-1.

Dopo una gara bella e combattuta è l'Umbria a trionfare nella finalissima Juniores del cinquantunesimo Torneo delle Regioni, superando per 2-1 la Lombardia grazie ai due penalty trasformati da Mikele Kola, migliore in campo. Il primo brivido del match è di marca umbra ed arriva dopo sessanta secondi con la punizione di Calcagni, di poco a lato. L'Umbria si ripete al 5' con il destro in corsa di Piantoni che non inquadra lo specchio. Al 7' risposta lombarda con la punizione di Boschiroli: palla deviata dalla barriera e intervento provvidenziale di Marinacci che mette in angolo. Al 12' la Lombardia passa in vantaggio: punizione dalla trequarti del solito Boschiroli, la sfera finisce sui piedi di Torrisi che scarica un gran destro sotto la traversa della porta di Marinacci. L'Umbria, però, non demorde e risponde tre minuti dopo con il solito Piantoni che, ancora una volta in corsa, scarica un gran destro approfittando di un rimpallo al limite dell'area. La mira, però, è imprecisa e il pericolo sfuma. Smentendo lo stereotipo delle finali tirate e poco spettacolari, nel primo tempo le due squadre hanno mostrato buoni spunti giocando a viso aperto. Al 30' la Lombardia sfiora il raddoppio con la botta da fuori di Perucchini e ci vuole un super Marinacci per sventare la minaccia. Con il passare dei minuti l'Umbria arretra il baricentro e la Lombardia aumenta la pressione, grazie soprattutto alle geometrie di Ferrè e alla profondità di Franchi. All'improvviso, però, a 60'' dall'intervallo Casnici entra in ritardo su Russo lanciato a rete da Calcagni. Di Roberto non ha dubbi e concede il penalty. Sul dischetto Kola spiazza Gherardi e riporta il match in parità. Si torna in campo per la ripresa, non passano neanche sessanta secondi che Di Roberto assegna il secondo rigore per l'Umbria. Stavolta il contatto è tra Kola e Torrisi. L'attaccante dal dischetto è freddo e trafigge per la seconda volta Gherardi. Le sorprese, però, non sono finite. Al 9' arriva un altro penalty, il terzo del match: stavolta è Popica ad atterrare in area Ferrè e a procurarsi la massima punizione. Dal dischetto, però, Casnici Pereira si fa ipnotizzare da Marinacci che individua bene l'angolo e neutralizza mettendo il pallone in angolo. Comincia la girandola dei cambi, con la Lombardia costretta al forcing per centrare il pareggio. L'Umbria si stringe nella propria metà campo chiudendo tutti gli spazi e affidandosi alle ripartenze veloci di Kola. La Lombardia punge soprattutto sulla corsia di destra dove, con l'ingresso di Tallarita, trova maggiore vivacità. L'Umbria, però, non si scompone affidandosi alla classe e al temperamento del suo bomber, migliore in campo, bravo a tenere alto il baricentro della propria squadra. Al 38' Nonni sfiora il gol di testa dopo una punizione di Calcagni. Al 40' i lombardi, sotto di un gol, rimangono anche in dieci per l'espulsione di Torrisi che colpisce con un calcio volontario Kola, costretto a lasciare il campo, sostituito da Agouni. La Lombardia si spegne piano piano, con gli umbri bravi a non concedere metri, forti anche di una freschezza atletica invidiabile. L'ultimo pericolo la Lombardia lo crea con un calcio d'angolo di Corrente. A saltare tutto l'undici di Milanesi, compreso il portiere Gherardi, con la sfera che attraversa tutta l'area e si perde a lato. Nel recupero ai lombardi saltano anche i nervi e a farne le spese è Corrente, in anticipo sotto la doccia per un fallo di frustrazione su Tardetti. In nove nulla è più possibile. L'Umbria torna al successo nel Torneo delle Regioni dopo quindici anni, bissando il successo del 1997 quando sconfisse in finale il Trentino Alto Adige a Trento. Alle 16.53 del 9 Aprile si chiude la cinquantunesima edizione del Torneo delle Regioni con l'Umbria che alza al cielo di Matera la Coppa conquistata in Basilicata.

Social Bookmarking
Descrizione
Moderatore

Posts: 28
Commenti 0
Tags
1 calciatori (1)